Vans Ward Canvas - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Vans Ward Canvas | Spedizione Gratuita

Barricati dietro lo slogan anti-iella  “Maglia che vince non si cambia”, Sportika e Sassuolo hanno presentato – in versione reloaded – o ripresentato (scegliete vans ward canvas voi il termine migliore) le divise per la stagione 2013-2014.  In linea generale la descrizione dei tre kit sta nei primi 350 caratteri – spazi inclusi – di questo articolo, ma vediamoli nel dettaglio, La prima maglia porta i colori sociali della squadra emiliana,  nero e verde, alternati in strisce verticali che si interrompono ad altezza spalla e seguono, quindi, l’andamento delle maniche sulle quali è posto il marchio dello sponsor tecnico, Sulla manica destra è applicata anche la patch della serie A (l’unico segno, ahimè, della promozione del club dal campionato cadetto), Lo sponsor Mapei campeggia sulla maglia poco sotto il colletto a giro ; lo stesso sponsor tecnico rimane centrato mentre lo stemma del club viene allineato a sinistra..

Il font bianco utilizzato per le parti testuali e numeriche è lo stesso della stagione passata, I calzoncini sono neri con richiami verdi ai lati, Sulla coscia vans ward canvas sinistra sono applicati il marchio dello sponsor tecnico (che ritroviamo anche sul retro di entrambe le cosce) e lo stemma del club, Su quella destra, il numero del giocatore. Infine, i calzettoni sono anch’essi neri con bordature nera, verde e bianca e con il marchio e nome del fornitore tecnico centrato sullo stinco e il nome della squadra sul polpaccio..

Il secondo kit (registrato però in Lega come third) è una uniforme a tinta unita blu Mapei, spezzata leggermente solo dalle cuciture a vista bianche che segnano il profilo della maglia: i marchi e lo stemma della squadra rimangono invariati sulla geografia della maglia, dei pantaloncini e vans ward canvas dei calzettoni, così come il colore di riempimento di nomi e numeri, Infine il terzo kit da trasferta, che si differenzia dai primi due innanzitutto per il bianco come colore dominante, Non cambia la disposizione grafica dei loghi, ma solo il riempimento di nomi e numeri che diventa verde, Cambia il collo, nero con bordatura verde,  in versione polo senza bottoni..

I colori sociali sono altresì ripresi da strisce a punta poste sulle spalle e dalle bordature delle maniche. Le stesse strisce, con orientamento dal basso verso l’alto, le ritroviamo ai lati dei pantaloncini bianchi con numero riempito in verde. I calzettoni variano per la tinta bianca e bordature nera e verde. Insomma, nonostante tutte le specifiche descrittive che si possano fare, si poteva fare un po’ di più per celebrare un minimo una promozione storica in serie A, anche per consolidare ulteriormente la collaborazione – dal 2008 – tra sponsor tecnico e società. Nel frattempo, se anche per voi vale il detto della maglia che vince non si cambia, le casacche dei neroverdi di Sasôl le trovate on line sullo store della società.

Nota a margine: sul sito di Sportika nella sezione che riguarda il Sassuolo, si legge che «per onorare questo splendido risultato [la promozione in serieA] ha voluto sviluppare una linea vans ward canvas di prodotti esclusivi per l’allenamento e la rappresentanza con un design coordinato con l’apprezzatissima terza maglia», Mal comune mezzo gaudio, per rimanere in tema di modi di dire. Speriamo solo che si siano ricordati di mettere da parte le divise utilizzate nella scorsa stagione per evitare di fare confusione!.

Il Pescara 2013-2014 riparte da Erreà dopo la cocente retrocessione in B dello scorso anno, in seguito ad una sola stagione nella massima serie, frutto di un’annata tutta da dimenticare. Il Delfino ha affidato la propria sponsorizzazione tecnica per il terzo anno consecutivo all’azienda con sede a Torrile (PR), la quale ha ridisegnato le divise per l’attuale campionato. Innanzitutto preme sottolineare il nuovo stile della classica maglia biancazzurra, destinata alle gare casalinghe di Cutolo e compagni. La casacca prevede una banda azzurra centrale e due laterali sui fianchi che risultano essere più larghe rispetto alle altre, che sono di colore bianco con alle estremità due sottili linee azzurre. Lo scollo è a V di colore bianco, mentre il colletto, a polo, è azzurro così come la parte terminale delle maniche.

Stemma societario sul cuore e logo dello sponsor tecnico a destra, e presente anche sulle maniche, completano il colpo d’occhio estetico: la presenza del main sponsor “Acqua&Sapone”, che cromaticamente ben si abbina ai colori sociali, non intacca di molto l’estetica e l’asimmetria delle bande colorate, senza tuttavia sminuire una certa sobrietà generale trasmessa dallo stile della maglia, che mixa innovazione e storicità con sapienza, Bianchi con inserti azzurri laterali e posteriori i calzoncini, mentre i calzettoni sono anch’essi bianchi, con risvolto e due serie da due stripes azzurre, ben distanziate da loro, con al centro vans ward canvas il logo Erreà..

Per vans ward canvas quanto concerne il kit away, rispetto allo scorso anno Erreà ha rinunciato al giallo (che quest’anno invece vestirà i portieri), puntando tutto su una divisa completamente rossa che richiama i successi ottenuti negli anni ’90 ai tempi di Galeone, La caratteristica principale della maglia risiede nel colletto, Infatti, esso ricalca lo stesso stile della tenuta casalinga, con una peculiarità insolita ed interessante: è metà è bianco e metà azzurro, scelta ponderata per richiamare i colori sociali della squadra..



Messaggi Recenti