Puma Punku - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Puma Punku | Spedizione Gratuita

Le nuove casacche biancorosse non presentano quindi personalizzazioni di sorta rispetto ai precedenti capi partenopei e laziali, se puma punku non per lo stemma della Lupa sul petto – la stessa ‘Lupa Capitolina’ di Roma, essendo stata la città piacentina omaggiata a suo tempo del titolo di civitas romana – e per la patch della Serie D apposta sulla manica destra, Come accennato, per le divise si è attinto a kit già presenti nel catalogo Macron; non esiste quindi un legame diretto con casacche sfoggiate dai piacentini nel passato..

Ciò nonostante, la home del 2013-2014 può forse idealmente rimandare a quella della stagione 1997-1998 : anche quella maglietta – indossata da Pietro Vierchowod e Giovanni Stroppa – era caratterizzata da colletto e bordini recanti varie strisce biancorosse, in misura anche superiore a quanto puma punku accade oggi, – Molto più variegata (e complicata) è invece la situazione relativa agli sponsor di maglia, Entrambe le casacche hanno un co-sponsor fisso nella parte bassa del petto, così come un ulteriore terzo sponsor è appannaggio del retro, assieme al logo Unicef..

Tornando alla parte frontale della maglietta, la divisa casalinga rossa vede poi come main sponsor, a rotazione, cinque diversi locali della movida piacentina; differentemente, la seconda uniforme bianca annovera un marchio pubblicitario fisso, C’è quasi da perder la testa… Il Piacenza è inserito quest’anno nel girone B della Serie D; lo stesso dell’altra compagine cittadina, la Pro Piacenza, Inutile dire che, dopo aver ritrovato la loro squadra, i tifosi biancorossi vogliono recuperare al puma punku più presto anche il loro posto nel calcio professionistico..

Con la speranza di attrarre più sostenitori delle squadre ospiti, che nella maggior parte dei casi vengono fatti entrare e uscire dallo stadio velocemente (senza che si creino problemi di alcun genere), il Cardiff City F.C. ha lanciato l’idea di rendere la permanenza degli “away supporters” più piacevole attraverso la “Away Fan Pack”. Proprio perché «a Cardiff si cerca di rispettare l’appartenenza dei tifosi ospiti, ci impegniamo a fare il possibile perché trascorrano una giornata piacevole, a prescindere dal risultato della partita» : con queste parole, il responsabile vendite e marketing del Cardiff City F.C., Tom Gorringe, ha spiegato la motivazione alla base della nuova iniziativa promossa dal club gallese.

Nello specifico, l’accoglienza dei tifosi prevede che questi vengano messi nelle condizioni di poter godere dello spettacolo nel migliore dei modi possibili, prendendosi cura del supporter avversario, dall’arrivo all’uscita dallo stadio, E così gli aways vengono accolti da un ‘matchday assistant’ che fornisce loro tutte le informazioni relative all’impianto: dal raggiungimento del posto a sedere, alla collocazione dell’area food e dei bagni, Una volta entrati nell’impianto, i membri dello staff, che indossano maglie con i loro stessi puma punku colori sociali (maglie che qualche fortunato riuscirà a portare a casa alla fine del match) serviranno agli ospiti i loro piatti tipici..

Queste ed altre informazioni (hotel, mezzi pubblici, luoghi di interesse della città), sono consultabili on line sul sito della “Away Fan Guide” e, a ridosso della partita, attraverso l’account Twitter @CardiffCityAway grazie al quale si possono avere gli aggiornamenti dell’ultimo minuto e chiedere informazioni. Insomma, un’accoglienza degna di nota, che non lascia nulla al caso e soprattutto consente al tifoso in trasferta di godere della partita, e che ha fatto registrare diversi sold-out, come nei match con Everton e Manchester City, nonostante l’incremento del 15% del costo del biglietto per i ‘fuori-casa’ (del resto, se vuoi garantire tutto ciò e stai progettando di inserire, per la prossima stagione, uno spazio nel settore ospiti dove collocare una band che suoni le canzoni preferite dei visitatori, allora un piccolo incremento è necessario).

D’altronde se un ospite ti ringrazia per «essere stato trattato con rispetto e come un essere umano» e sottolinea che «gli steward e la sicurezza sono stati eccellenti», allora hai fatto centro; hai portato puma punku il salotto di casa sua in trasferta sotto tutti i punti di vista, Si, perché va bene il comfort, ma la sicurezza rimane comunque il massimo accorgimento: e questo vuol dire che si può garantire ‘a good day out’ in tutti i sensi..

Puma presenta PumaTrac, un’applicazione con una grafica puma punku minimale e un design user-friendly dedicata ai runners, A differenza di altre applicazioni disponibili sul mercato, consente di accedere alle informazioni personalizzate senza l’inserimento di dati ma utilizzando specifici fattori ambientali come le fasi lunari, il meteo, la location, l’altitudine, la playlist musicale, l’ora del giorno, il giorno della settimana, la stagione e la connessione ai social media, Grazie alla possibilità di fornire queste informazioni intuitive uniche, fruibili in ogni momento, l’applicazione ha lo scopo di motivare gli atleti a scoprire come poter ottenere sempre il massimo dal proprio allenamento, divertendosi..



Messaggi Recenti