Puma Animale - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Puma Animale | Spedizione Gratuita

La collezione creata da M908 si chiude con le due divise dei portieri che si presentano con il medesimo template e personalizzazione della terza maglia, ma con due colori diversi: verde la prima e celeste la seconda, A contorno della presentazione il vicepresidente Liguori ha rilasciato queste dichiarazioni circa la scelta di puma animale autoprodurre le divise : “Il nostro rapporto con Legea è durato cinque anni e ci teniamo a ringraziarli per il servizio che ci hanno fornito ma abbiamo preferito fare delle nuove scelte, Tantissime aziende ci hanno contattato offrendoci contratti importanti dal punto di vista economico, parliamo di cifre che di norma solo le squadre di Serie A percepiscono, Ma abbiamo optato per un cambiamento radicale e suggestivo, realizzare un marchio tutto nostro, Questa scelta nel breve periodo porterà la società a perdere qualcosa: dovremo, infatti, rinunciare agli introiti che uno sponsor tecnico ci avrebbe garantito immediatamente, ma a lungo andare ne raccoglieremo i frutti e saremo pronti a reinvestirli per il bene di questa squadra”..

https://twitter.com/PordenoneCalcio/status/1003668325879177218 Una situazione puma animale ahinoi comune a tante piccole e perlopiù sconosciute società di provincia, quella di replicare, anzi proprio copiare nome, colori o per l’appunto simboli di grandi squadre, Un modus operandi che se può essere tollerato tra i dilettanti, diventa invece inaccettabile in un ambiente professionistico — anche se spunta sempre l’eccezione che conferma (purtroppo) la regola, A Pordenone i tempi erano ormai maturi, un nuovo stemma non più procrastinabile, E nella settimana seguente l’ esonero, attraverso l’ hashtag #PordeNew i profili social neroverdi sono stati intasati da numerosi e quotidiani aggiornamenti sul da farsi, da proposte tra il serio e il faceto, da ironici teaser che, se da una parte cavalcavano l’onda di quella comunicazione virale che ha fatto balzare i ramarri alla ribalta, dall’altra accrescevano l’attesa circa questo importante redesign..

https://twitter.com/PordenoneCalcio/status/1004728378367397888 Un’attesa che ha avuto termine il 12 giugno, con lo svelamento puma animale delle nuove insegne neroverdi, Il claim «Inizia una nuova storia» scelto per l’occasione, ben si presta a introdurre un segno grafico assolutamente distante dal passato; ciò nonostante, nella sua ideazione è ravvisabile l’intento di non dimenticare le proprie origini, di fondere la tradizione all’innovazione, di lanciarsi nel futuro senza dimenticare il passato..

Seriamente, al netto di queste soggettive opinioni, il nuovo stemma del club friulano si presenta moderno ed essenziale : semplificando, al passo coi tempi. Solo i due colori sociali, il nero e il verde, trovano spazio in uno scudo che, attraverso il suo disegno, vuole esplicitare il forte legame tra le due anime del territorio. Una grande «P» stilizzata, iniziale del Pordenone e di Pordenone, rappresenta il fulcro di un logo che fonde la squadra con la città, grazie all’ulteriore citazione di alcuni fregi dello stemma comunale — quest’ultimo un dettaglio già presente nei più recenti crest neroverdi —: nella parte inferiore dello scudo, sapientemente stilizzati (forse pure troppo…), troviamo infatti i due battenti aperti della porta cittadina, attraversata dalle onde del fiume Noncello.

Ne vien fuori un logo indubbiamente pordenonese, indubbiamente d’impatto, Nel bene e nel male, dato che fin dalla sua ufficializzazione, i tifosi dei ramarri si sono equamente divisi tra entusiasti e detrattori, com’è prassi di fronte a un simbolo tanto coraggioso sul piano grafico, Uno stemma che, modesto parer mio, ha il suo unico e grande puma animale difetto nell’essere, paradossalmente, completamente in linea con il design contemporaneo, calcistico e non: un tratto minimal che lo rende oggi fresco e innovativo, ma che col passare degli anni — e delle mode — rischierà di invecchiare molto precocemente, Quando al contrario, per la sua innata riconoscibilità, un logo dovrebbe essere concepito fin dal principio, con l’obiettivo di farlo vivere il più a lungo possibile..

È ripartita da Bogliasco la nuova stagione della Sampdoria che oggi ha svelato le nuove maglie 2018-2019 realizzate da Joma. Una collezione che strizza l’occhio alla tradizione e sottolinea i segni distintivi e d’identità della Sampdoria, fra tutti la mitica banda blucerchiata che diventa l’assoluta protagonista. Blu con la fascia blucerchiata che cinge l’intero corpo, la nuova maglia casalinga vede ancora lo stemma del Baciccia sulla manica sinistra e non sul cuore. Il colletto in costina è decorato dal blucerchiato – presente anche sull’orlo posteriore delle maniche – ed è arricchito da un profilo bianco in contrasto.

Sempre sulla manica è presente con tecnica embossed la scritta “Genova 12 Agosto 1946”, ossia il luogo e la data della fusione fra Andrea Doria e Sampierdarenese che diede vita all’attuale Unione Calcio Sampdoria, Menzione particolare per il nuovo font di nomi e numeri che sullo sfondo presenta l’anno di fondazione “1946” ripetuto puma animale più volte, I pantaloncini sono bianchi, i calzettoni blu, su entrambi riecco i colori sociali a rendere il completo casalingo unico nel suo genere..

In trasferta torna la maglia bianca con la banda blucerchiata posta in verticale sia davanti che sul retro, un retaggio degli anni ’80, Su di essa c’è lo scudo cittadino con la croce di San Giorgio, il Baciccia rimane sulla manica sinistra, puma animale Sul retro c’è il ricamo “U.C, Sampdoria” a sovrastare la stampa di nomi e numeri colorati di nero con traccia blu, Curati anche i pantaloncini e i calzettoni, rispettivamente blu e bianchi, che all’occorrenza potranno essere abbinati anche al kit casalingo..



Messaggi Recenti