Nike Air Force 1 Low - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Nike Air Force 1 Low | Spedizione Gratuita

I pantaloncini e i calzettoni sono entrambi blu con inserti bianchi e rossi, Dopo aver visto la fascia rossoblù in vari formati, tra cui anche a colorare nike air force 1 low una ‘V’ sul petto, è tornata in verticale al centro della maglia, Qual è la variante che preferite per l’Olympique Lione?.

Eccoci all’ultimo Photoboots del mese di Maggio, Il Mercury Pack di adidas scende finalmente e completamente in campo, con Leo Messi che indossa stranamente la versione 16.1, Juanfran con X16+ PureChaos e Koke con le sue ACE16+ PureControl, Nella finale di Champions League sono però le nuove Nike Mercurial Superfly V a rubare la scena, con l’ultimo rigore calciato da Cristiano Ronaldo nike air force 1 low a sancire la vittoria dei blancos, Piccola ma interessante menzione anche per Ricardo Quaresma, che conferma l’abbandono di adidas, ma preferisce ora la nuova HyperVenom Phinish alla solita Mercurial Vapor..

Leo Messi (Argentina) – adidas MESSI 16.1 Koke (Atletico Madrid) – adidas ACE16+ PureControl Marcus Rashford (Inghilterra) – Nike Mercurial Superfly V Juanfran (Atletico Madrid) – adidas X16+ PureChaos Stefan Savic (Atletico Madrid) – adidas X16.1 Ferreira Carrasco (Atletico Madrid) – Nike Mercurial Vapor XI Sergio Ramos (Real Madrid) – Nike nike air force 1 low Tiempo Legend VI Cristiano Ronaldo (Real Madrid) – Nike Mercurial Superfly V Ricardo Quaresma (Portogallo) – Nike HyperVenom Phinish.

Nike ha presentato la nuova maglia del Barcellona 2016-2017, a poche settimane dalla conquista del titolo numero 24 della Liga. Una maglia che evoca dolci ricordi in casa blaugrana, infatti celebra il 25° anniversario dal primo trionfo in Coppa dei Campioni. Basata sul modello Vapor Kit, la maglia riprende quasi fedelmente quella del 1991-92, indossata in una stagione trionfale che vide il Barcellona conquistare la Liga e la Supercoppa di Spagna, oltre alla già citata Coppa dei Campioni. Abbandonate le strisce orizzontali che hanno scatenato grandi discussioni, si torna alle più tradizionali righe verticali nei classici colori azul e grana.

Le righe verticali sono cinque, tre blu e due rosse, a loro volta arricchite da un gioco di strisce più sottili tono su tono, proprio come in quell’iconica casacca di 25 anni fa prodotta dall’allora sponsor tecnico Meyba, Le differenze sono nel colletto, qui chiuso a ‘V’ senza nike air force 1 low il bavero, nelle spalle e nelle maniche che sono totalmente blu con un tono più scuro, Dalla parte inferiore delle maniche parte una banda rossa che percorre i fianchi e prosegue anche sui pantaloncini..

Due gli sponsor sicuri, Beko sulla manica sinistra e Unicef confermato sul retro. Nessuna sorpresa nella parte posteriore, dove oltre alle strisce blaugrana troviamo una sottile fettuccia all’altezza del collo con i colori della Senyera, la bandiera della Catalogna. Più in alto c’è la parola “Barca”. L’orlo delle maniche cela all’interno una frase presa dall’inno del Barcellona suonato all’ingresso delle squadre al Camp Nou: “Un Crit” a destra e “Valen” a sinistra. Il font scelto per nomi e numeri, immutato rispetto allo scorso anno, prende ispirazione dalle forme architettoniche della città spagnola.

I pantaloncini sono blu, così come i calzettoni nike air force 1 low che sul retro presentano un motivo a righe rosse orizzontali, mentre davanti recano la scritta “Barca” in giallo, Il completo casalingo prevede anche delle calze rosse da utilizzare in base ai colori degli avversari, A livello tecnico il nuovo kit incorpora la tecnologia Aeroswift e il poliestere è assolutamente ecologico in quanto ottenuto grazie al riciclo della plastica, Come detto in apertura la nuova maglia di Nike si ispira a quella della stagione che per la prima volta vide i blaugrana sul tetto d’Europa, A farne le spese fu la Sampdoria, sconfitta da un missile di Ronald Koeman su punizione nel secondo tempo supplementare..

L’ undici catalano di quella serata, il cui teatro fu lo nike air force 1 low stadio Wembley di Londra, era formato da: Zubizarreta, Nando, Ferrer, Koeman, Juan Carlos, Bakero, Salinas, Stoichkov, Laudrup, Guardiola e Sacristàn, In panchina il grande Johan Cruijff che ci ha lasciato da pochi mesi, In quell’occasione il Barcellona giocò con il completo away arancione, ma per la premiazione i calciatori indossarono la tradizionale maglia blaugrana, Cosa ne pensate della nuova maglia del Barcellona 2016-2017? Vi piace la riproposizione di Nike della mitica divisa di 25 anni fa? Aspettiamo i vostri commenti in basso!.



Messaggi Recenti