Adidas Yeezy Boost 350 V2 Black - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Adidas Yeezy Boost 350 V2 Black | Spedizione Gratuita

All’entrata in campo di Cosenza-Juve Stabia, match valido per la Lega Pro 2016-2017, la squadra stabiese ha indossato una maglia celebrativa per festeggiare i 110 anni del calcio a Castellammare di Stabia, Proprio oggi, il 19 marzo, fu infatti fondato lo Stabia Sporting Club, adidas yeezy boost 350 v2 black la prima società calcistica della città campana, La maglia speciale realizzata dallo sponsor tecnico Fly Line, un brand sportswear locale che da quasi vent’anni è al fianco della Juve Stabia, è interamente blu con due righe gialle che ricoprono spalle e maniche, L’intera parte frontale omaggia i simboli e i luoghi della Città delle Acque, sono infatti riprodotti la Cassa Armonica, il Castello medioevale, il veliero della Marina Militare “Amerigo Vespucci”, le 28 fonti minerali, il monumento ai caduti di Piazza Principe Umberto e la torre dell’orologio di Piazza Cristoforo Colombo..

Lo speciale scudetto sul petto raffigura una vespa, simbolo della Juve Stabia, i colori sociali giallo e blu, e il motto latino “Post Fata Resurgo” (dopo la morte risorgo) che fa parte dello stemma comunale, adidas yeezy boost 350 v2 black Infine sul lato destro è stampato il numero romano CX (110) con le date “1907-2017” e la scritta “Noi…per la storia !”, La casacca non è stata indossata poi in campo perchè incompatibile con i colori del Cosenza, il comunicato del club non specifica se verrà poi utilizzata in una partita ufficiale..

Dopo quasi un decennio con le tre strisce sulle spalle per l’ Ucraina è tempo di cambiare, ieri sono state presentate le nuove maglie 2017-2018 firmate da  Joma, La squadra allenata adidas yeezy boost 350 v2 black da Andriy Shevchenko sarà griffata dal brand spagnolo per i prossimi 4 anni, La nuova maglia casalinga è gialla come da tradizione e si distingue per le bande decorative con il tridente ucraino (stemma nazionale e della FFU) all’interno, Una è posizionata sul lato sinistro della parte frontale, le altre due scorrono invece lungo i fianchi..

Il colletto è a girocollo, inframezzato da una fine riga blu, un dettaglio che è stato replicato anche sull’orlo delle maniche. Nella parte alta del petto sono applicati il lettering Joma e il nuovo stemma della federazione calcistica ucraina che esordisce sulle casacche dopo il restyling dello scorso anno. Sul retro, oltre alla stampa di nomi e numeri in blu, c’è la scritta “Ukraine” all’altezza della nuca. I pantaloncini sono gialli con le bande decorative lungo i lati e un profilo blu sul bordo inferiore, gialli sono pure i calzettoni.

La divisa da trasferta è identica a quella appena descritta, si invertono solo i colori e il blu diventa il protagonista, La stampa di nomi e numeri è però giallo oro e si distacca dalla tonalità delle decorazioni e delle finiture, L’esordio adidas yeezy boost 350 v2 black della nuova divisa avverrà il 24 marzo contro la Croazia, nella sfida che metterà in palio il primo posto nel gruppo I delle qualificazioni ai Mondiali 2018, Che ve ne pare delle novità di Joma per l’Ucraina rispetto alla precedente divisa di adidas ?.

È il 12 febbraio 1995 quando all’Olimpico scendono in campo Roma e Inter per la 19ª giornata di campionato. Durante lo schieramento c’è una sorpresa, i vari Totti, Balbo e Giannini indossano la maglia nerazzurra, di fianco a loro Bergomi, Fontolan e Bergkamp sfilano con la casacca giallorossa. La partita si gioca due settimane dopo la tragica morte di Vincenzo Spagnolo, il tifoso genoano ucciso durante uno scontro fra ultras del Grifone e del Milan. Da qui l’idea di entrare sul terreno di gioco con le maglie invertite, un gesto ripetuto anche negli altri match di quella giornata in Serie A e Serie B.

Accantonata la cronaca passiamo alle maglie sfoggiate da Roma e Inter nella stagione 1994-95, rispettivamente firmate da Asics e Umbro, Nell’annata in cui la futura bandiera Francesco Totti siglava il suo primo gol in Serie A, la Roma indossava una maglia rossa con finiture giallo-arancione sul colletto – chiuso dai laccetti – e lungo le maniche dove era replicato il logo Asics, Sul petto c’era lo stemma con il lupetto che sovrastava la scritta “AS Roma”, più in basso il main sponsor Nuova Tirrena che sostituiva lo storico Barilla in uso dal 1981-82 , Molto elaborata era la trama sullo sfondo che riproduceva un reticolato con un pallone, I numeri sul retro erano arancioni adidas yeezy boost 350 v2 black con il lettering Asics alla base, i nomi sono assenti perchè arriveranno solo nella stagione successiva..

Curiosità per collezionisti, nel corso del campionato è stata usata anche una maglia con il colletto chiuso dai bottoni, Umbro firmava per l’Inter una maglia classica a strisce verticali, tre nere e quattro azzurre, con un colletto a polo che virava verso il celeste, Da sottolineare la tonalità dell’azzurro, molto più chiara rispetto ai tempi odierni griffati Nike, Incastonato in un rettangolo nero c’era lo sponsor Fiorucci, l’ultimo marchio prima dell’arrivo di Pirelli che tuttora sponsorizza il club meneghino, Il tocco di Umbro si notava anche nella trama dove era riprodotto in serie il logo con il adidas yeezy boost 350 v2 black doppio diamante..



Messaggi Recenti