Nike Air Jordan 1 X Off White - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Nike Air Jordan 1 X Off White | Spedizione Gratuita

La storia continua con le divise de La Dominante, la prima squadra ligure con il grifone, e del Liguria, fino ad arrivare alla nascita della Sampdoria il 12 agosto 1946, Curiosità: uno dei primi, se non il primo in assoluto a utilizzare i colori dei blucerchiati fu l’artista francese nike air jordan 1 x off white Fernand Leger già negli anni ’20, Il secondo capitolo illustra gli anni dal 1946 al 1979, Il primo capitano Bruno Gramaglia, le prime divise blucerchiate della storia, la bianca da trasferta decorata da un taschino che riprende la fascia con lo stemma cittadino, la muta nera da portiere e una particolare casacca amaranto..

Si prosegue con gli anni Sessanta in cui compare la maglia arancione contro Napoli e Inter e più avanti quella bianca con fascia blucerchiata trasversale, Quindi il ricordo del portiere Pietro Battara, il primo a giocare con il numero 12, che passato al Bologna continuò ad utilizzare la maglia della Samp per una stagione, Il libro prosegue con un cambiamento storico, l’arrivo di Paolo Mantovani, il presidente più amato di sempre, Sulle maglie compaiono i loghi degli sponsor tecnici e commerciali: Puma, NR, Hummel, Phonola, ERG, La Sampdoria diventa anche vincente: Coppa Italia, Coppa delle nike air jordan 1 x off white Coppe e lo storico scudetto del 1990-91 con Boskov in panchina e i “gemelli del gol” Mancini e Vialli a segnare a raffica, Poi la Serie B e il ritorno in A con Novellino contraddistinto dalle divise di Asics e Kappa..

Negli anni la maglia della Sampdoria ha subito ben poche trasformazioni, Sono cambiati il colletto, la disposizione della fascia blucerchiata, i materiali, lo stemma societario, ma la sua essenza è rimasta immutata nel tempo perchè una maglia così unica non ha bisogno di stravolgimenti, Il libro edito da Sportmedia si compone di 217 pagine, oltre 250 maglie fotografate nei dettagli, 40 illustrazioni grafiche del passato realizzate da Danilo Sonnante e tutti i nomi dei giocatori del Doria, Un lavoro in cui traspare la grande passione dell’autore per i colori nike air jordan 1 x off white blucerchiati, una passione che lega tutte le opere di questo genere che abbiamo recensito: dalla Juventus all’ Hellas Verona, dalla Roma alla Lazio..

È ancora fresca la notizia dell’ accordo quinquennale tra il Monaco 1860 e Macron a partire dalla prossima stagione. Nell’augurare un buon lavoro all’azienda di Crespellano, oggi ricordiamo una memorabile maglia dei Löwens, quella del 1994-1995, prodotta da un altro marchio italiano:  Lotto. Se nella prima metà degli anni ’90 le maglie palate delle squadre italiane erano ancora estremamente lineari e ancorate alla tradizione, in Germania si osava decisamente di più e Lotto non si tirò di certo indietro, toccando l’apice con questa memorabile maglia.

L’azzurro utilizzato era più scuro del consueto celeste e la texture della tinta non era uniforme, ma ad effetto sfumato, simile a quello di una bomboletta spray, In più a far da protagonista in basso a sinistra c’era uno stemma circolare nel quale dominava il nike air jordan 1 x off white leone rampante simbolo del club, Sul petto esordiva come main sponsor Löwenbräu, senza dubbio il più iconico tra quelli apparsi sulle maglie del Monaco 1860, Era scritto in bianco su sfondo nero nelle prime versioni della maglia, In seguito le tinte vennero opportunamente invertite..

La divisa era completata da pantaloncini completamente azzurri e calzettoni bianchi. Nella successiva immagine della sfida contro il Borussia Dortmund, a differenza delle precedenti si intravede sui pantaloncini bianchi una grande losanga Lotto, quasi antesignana della deleteria moda dei “logoni” che circa 10 anni dopo avrebbe preso purtroppo piede. Si trattava dei pantaloncini abbinati ad una delle divise alternative che vedeva la presenza delle losanghe oltre che ai lati dei pantaloncini, anche tra spalle e petto. In Italia il Torino ebbe una maglia da trasferta realizzata su questo modello, mentre il Monaco 1860 ne aveva tre versioni: bianca, blu e gialla.

Dopo l’exploit di tre stagioni fa, culminato con la vittoria del campionato, il Montpellier si è ritagliato il suo piccolo spazio nel panorama europeo. Il club francese abbina il blu e l’arancione, una combinazione non inedita ma piuttosto rara da vedere sui terreni di gioco, Quest’anno oltretutto la squadra festeggia i 40 anni, vediamo le divise 2014-2015 create da Nike per l’occasione, Il kit home combina i due colori classici del Montpellier nel template Victory II, Il colore principale della maglia è l’arancione, arricchito da un doppio inserto a V blu al centro del petto, In blu sono anche le maniche e il colletto a girocollo, Sul retro, interamente arancione, sono apposti nomi e numeri in blu sottolineati da un bordo nike air jordan 1 x off white bianco, Le parti restanti sono occupate dagli svariati sponsor che in Francia sono soliti affollare le casacche..

I pantaloncini sono blu con il bordo inferiore sul retro in arancione che si abbina ai numeri; doppia scelta cromatica per i calzettoni, arancioni o blu da alternare in base all’occasione, Per le trasferte i francesi si affidano a un kit dallo stile molto classico, basato sul modello Laser II: la maglia è totalmente bianca, arricchita da un colletto a polo chiuso dai bottoni, L’unico nike air jordan 1 x off white tocco di colore è dato dalle personalizzazioni applicate in blu, Bianchi sono di nuovo i calzettoni, mentre i pantaloncini sono a contrasto in arancione con la numerazione blu bordata di bianco..



Messaggi Recenti