Golden Goose Marghera - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Golden Goose Marghera | Spedizione Gratuita

Puntuali come sempre, con il ritorno della competizione forse più affascinante a livello europeo, la Uefa Champions League, ecco presentato il pallone della fase ad eliminazione diretta ed anche della finale: ecco adidas Finale Milano 2016, La struttura del pallone resta assolutamente la medesima (e non potrebbe di certo cambiare in mezzo alla competizione), ma il nostro occhio ormai abituato golden goose marghera alle stelle inconfondibili per il pallone da gara dedicato alla Champions si posa sui dettagli, davvero interessanti..

Come è facile prevedere il pallone rende omaggio ad una delle città più importanti a livello mondiale nel panorama calcistico, La vista è immediatamente piacevole, unendo il bianco al grigio delle stelle champions ed ai dettagli rosa che donano una sensazione di “movimento” anche quando il pallone non è in gioco, Il design nel dettaglio invece include alcuni dei simboli golden goose marghera più iconoci della città come il Teatro della Scala e le Torri di San Siro, Stadio che sarà il palcoscenico dell’atto finale della competizione europea più ambita..

Come ogni lunedì eccoci ritrovati per il nostro Photoboots ! Il match winner dello Juventus Stadium Simone Zaza incanta con le sue Mercurial Superfly golden goose marghera Metal Flash, siglando il suo quarto gol in campionato, Numerose curiosità provengono dai piedi di Bruno Peres, Matias Vecino e Khouma Babacar, che con le sue scarpe totalmente nere condanna l’Inter, Ciofani e Immobile continuano ad aumentare lo score adidas Football, con ACE e X e una doppietta ciascuno, Simone Zaza (Juventus) – Nike Mercurial Superfly IV.

Daniele Ciofani (Frosinone) – adidas ACE 16.1 PrimeKnit Bruno Peres (Torino) – NikeID Mercurial Superfly IV Sergio Aguero (Manchester City) – Puma Evospeed SL Matias Vecino (Fiorentina) – Nike Magista Obra Tech Craft Ciro Immobile (Torino) – adidas X 15.1 Danny Welbeck (Arsenal) – Nike HyperVenom Phantom II Khouma Babacar (Fiorentina) – Nike Mercurial Vapor X Harry Kane (Tottenham) – Nike HyperVenom Phinish

Dal giorno in cui nel 2014 Nike ha deciso, a Barcellona, di cambiare per sempre la percezione dello scarpino da calcio, abbiamo familiarizzato sempre di più con un prodotto inimitabile: Nike Magista Obra, Oggi questo scarpino da calcio è diventato uno dei riferimenti più importanti nel panorama dei prodotti top di gamma per il calcio, La tomaia in Flyknit senza neanche una cucitura, ma bensì sviluppata come se il filo non si interrompesse mai creando una calzata assolutamente unica, Non è un caso che poi tutto sia veramente cambiato per tutte le golden goose marghera aziende dall’avvento di questo prodotto “mid”..

La nuova Magista Obra del pacchetto Metal Flash si veste di un colore base viola, una colorazione davvero mai utilizzata prima per il segmento “controllo” di Nike. Infatti mai fino ad oggi avevamo visto una Nike Magista con la tomaia di questa colorazione e, riavvolgendo il nastro, neanche le CTR360 (che in una colorazione un “pizzico” di viola lo avevano utilizzato). Nonostante non sia proprio un colore “sobrio” nell’insieme il gusto dello scarpino è gradevole; questo perchè si fonde a tonalità di azzurro e giallo, azzurro che ritroviamo anche nei dettagli dietro al tallone. Nel complesso, specialmente calzandole al piede, assumono un look per niente “pacchiano” che forse le rende la scarpa più elegante dell’intero pacchetto Metal Flash.

Come per tutti gli scarpini della collezione, anche le Obra hanno lo swoosh tipico di Nike di colore argentato e le finiture in nero, per uniformarsi ed avere questo unico denominatore comune, una delle linea guida che l’azienda statunitense utilizza con grande costanza quando propone le collezioni per il calcio, Ed a noi golden goose marghera piace molto, Importante segnalare come le Nike Magista abbiano una calzata veramente particolare; infatti mediamente serve almeno mezza misura in più rispetto a quella che indossate solitamente con Nike, addirittura con la versione Opus potreste aver bisogno di una misura in più..

Le golden goose marghera qualità del prodotto sono ben note; l’esponente più importante è di sicuro Andrès Iniesta (che oltretutto utilizza Magista Opus), ma la schiera di giocatori che amano indossare il prodotto votato al controllo di palla è lunga, da Borja Valero (diciamo che sia lui che Bernardeschi dovrebbero essere felici di questa colorazione…) a Thiago Silva e David Luiz fino ad arrivare a Blaise Matuidi, Mario Gotze, Sergio Busquets, Mascherano, La lista è lunga, ma una cosa è davvero importante da segnalare: difficile, rarissimo, che attaccanti puri indossino Nike Magista, Non è sicuramente un caso..



Messaggi Recenti