Adidas Yung Series - Italia Online Outlet

Acquista Online - Esplora il mondo Adidas Yung Series | Spedizione Gratuita

Piccola rivoluzione in casa A.C, Pavia, La società lombarda, infatti, ha deciso di cambiare il look casalingo ai suoi giocatori creando, insieme a Garman, un maglia ad hoc per il campionato 2013-2014, La conferenza stampa dello scorso luglio è stata l’occasione per presentare le nuove divise realizzate con il nuovo sponsor tecnico, Garman appunto, con il quale è stato firmato un accordo triennale (in precedenza c’era Legea), Lo scopo principale di questa operazione è stato di costruire una maglia personalizzata per il club pavese che avesse una peculiarità tutta sua all’interno di un campionato, la Lega Pro, in cui spesso non adidas yung series si trovano delle maglie ‘non da catalogo’: per questo motivo la nuova maglia del Pavia rappresenta uno dei pochi casi di personalizzazione in questa divisione, come ha sottolineato il responsabile commerciale Garman, Luigi Stroppa..

La maglia riprende letteralmente non tanto i colori quanto lo stemma della squadra che viene riportato sul frontespizio della casacca, La croce bianca in campo rosso, simbolo della città lombarda, divide la maglia in quattro quadranti, due bianchi e due azzurri, ripresi anche posteriormente, Una maglia dalle linee squadrate ammorbidite da un collo a V adidas yung series leggermente bombato verso l’alto al cui interno è stata applicata una fascia con rete traforata come effetto decorativo, Sul fronte posteriore numeri dal font arrotondato, riempiti in rosso, riprendono il colore dello stemma societario, La divisa è stata realizzata con materiale altamente traspirante ed ergonomico in modo da garantire il miglior comfort possibile ai giocatori..

Sicuramente meno ambiziose sono le altre divise presentate nel corso della stessa giornata, La scelta del colore del secondo completo è ricaduta su un colore insolito adidas yung series per il Pavia: è tutto in nero interrotto solo dallo scudo in petto e dal nome dello sponsor, Una scelta sulla quale ha inciso la necessità di utilizzare un colore neutro che non fosse presente nella prima maglia, Per quanto riguarda le due divise dei portieri, invece, si è optato per una divisa total red e una divisa con maglia gialla, Il design di tutte e tre queste maglie è decisamente semplice ed essenziale tanto da non avere caratteristiche particolari nemmeno nel colletto, Nel corso del campionato l’estremo difensore del Pavia ha utilizzato anche una casacca verde..

Del resto, la prima donna in questa occasione era una maglia nata dalla volontà della società di legare ancora di più i tifosi alla squadra e la squadra al territorio e con l’aiuto di Garman è stato possibile far vestire lo stemma ai giocatori: la trattativa con il nuovo sponsor tecnico è stata lunga e come ha sottolineato l’AD del Pavia, Alessandro Zanchi, è stato il primo passo per il rinnovo della società che vuole crescere insieme all’azienda di Manerbio sicuramente per i prossimi tre anni.

Quello che è successo all’ Independiente de Santa Fe nella trasferta di campionato contro il Boyaca Chicò è stato a dir poco comico e imbarazzante, Nella 15esima giornata della Primera Divisiòn colombiana il club di Bogotà si è distinto non tanto per meriti calcistici – l’Independiente ha portato a casa i 3 punti vincendo 2-0 – ma perché per disputare match ha dovuto utilizzare delle divise di fortuna. Cosa è successo ve lo diciamo di seguito, Il panico inizia a serpeggiare quando le squadre stanno per adidas yung series scendere in campo: il colore rosso delle maglie dell’Independiente è troppo simile in tonalità al colore della camiseta dei boyacences – che indossano la seconda uniforme (sfondo e colori scuri) – e il rischio è quello di non riuscire a distinguere i giocatori delle due squadre..

Tranquillamente si decide, come da regolamento, che l’Independiente, essendo in trasferta, deve cambiare divisa di gioco: bene, possiamo solo immaginare le facce dei magazzinieri quando si rendono conto che le maglie che dovevano usare per la partita imminente non erano a disposizione. Dimenticanza o sprovvedutezza non lo sappiamo, fatto sta che per risolvere il problema e uscire da questa situazione imbarazzante, i dirigenti dell’Independiente hanno chiesto al Boyacà di poter cambiare loro la divisa dato che giocavano in casa.

Ma la squadra di Tunja, spinto dalla forte rivalità, ha deciso di non concedere grazia all’avversario negando così il cambio di casacca chiesto dagli ospiti, Ma non si può non scendere in campo: bisogna trovare una soluzione rapida, Così, il primo tempo inizia con adidas yung series il club di Bogotà che indossa la maglia d’allenamento grigia targata Umbro (sponsor tecnico della squadra) a cui sono stati aggiunti i numeri sul retro realizzati,  in loco, con un originale nastro adesivo medico bianco!.

Si potrebbe dire che il problema è risolto: certo, mancano i nomi dei giocatori sulle maglie ma l’importante è che ci siano il numero, lo sponsor tecnico e che i giocatori non adidas yung series si confondano tra loro, Ma la ‘sfortuna’ non smette di accanirsi: l’alternativa fai-da-te risulta inefficace perché i marchi posteriori si staccavano a causa dell’umidità dell’ambiente e del sudore degli atleti, E siamo solo a fine primo tempo! Ai dirigenti del club colombiano non resta altro che l’ultima spiaggia: invadere le bancarelle dello stadio e trovare le versioni ‘replica’ più somiglianti tra loro della camiseta blanca e acquistarle a poco meno di 7 dollari ciascuna, [ndr, non è un invito a comprare merce contraffatta], Ovviamente, mancano i numeri ma il problema non si pone perché basta un pennarello rosso per creare numbering a mano libera sul retro della casacca: libera arte in libero stato!.



Messaggi Recenti